Quei metricubi nascosti nel Piano delle Regole

Quello riportato qui a lato è l’articolo apparso sul Brescia Oggi il 21 marzo 2011 dove il nostro sindaco si vanta di aver pensato un PGT a tutela del territorio.

Credo che un sindaco serio e con un briciolo di onestà intellettuale dovrebbe astenersi da spararle così grosse. Evidentemente quelle non sono caratteristiche del nostro sindaco… è un vero peccato.

Leggendo i documenti del PGT emergono numeri sorprendenti: se fino ad oggi c’eravamo illusi che si sarebbero edificati “solo” 46850 metri cubi di nuove case (sono escluse le strutture pubbliche e turistiche) ovvero le volumetrie previste dagli ambiti di trasformazione previsti dal Documento di Piano, ora leggendo il Piano delle Regole (PdR) le cose peggiorano notevolmente.

Nascoste fra le pieghe delle norme del PdR compaiono nuove volumetrie ed in particolare:

  • 11570 metri cubi su “aree libere” di cui 3680 non previsti dal PRG vigente (art. 30 del PdR)
  • 3500 metri cubi su aree definite “Verde Urbano di Salvaguarda” (Art. 33 del PdR)
  • 7510 metri cubi su “Aree di Salvaguardia” (Art. 51) – anche l’estensore del PGT ha uno strano concetto di “Salvaguardia” –

Il totale è dunque di 69430 metri cubi di nuove case, alcune direttamente a pochi metri dal lago, senza considerare dunque la volumetria per: centro polifunzionale, centro sportivo, albergo alla Gardiola, albergo a Portese in via Benaco.

Infine la barzelletta dell’Edilizia Convenzionata per i giovani si riduce a 7200 metri cubi, circa il 10% del totale.

Complimenti Paolo per il senso dell’umorismo, magari l’anno prossimo ti vediamo a Zelig fra i comici!!!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: