Piedibus a Padenghe

A Padenghe è partito ieri il primo viaggio del Piedibus. Sabato a mezzogiorno mi sono imbattuto nelle linee Rosse e Gialla del nostro pedibus (quello di San Felice) che è partito nel gennaio 2006. I bambini di allora sono ormai ragazzi. Alcuni vanno alle medie, altri alle superiori. Gli accompagnatori che ho visto invece sono sempre gli stessi. Questo fa un poì di tristezza.

Zainetti in spalla, tutti in fila e via tutti verso le lezioni. Anche a Padenghe domattina alle 7.35 puntali parte il Piedibus, un modo sano, sicuro e divertente per andare a scuola. Il servizio sarà gratuito, il che sembrerebbe essere cosa ovvia, ma non lo è: in alcuni paesi, a causa della ristrettezza economica, si paga. Qui no.
I bambini, solo quelli della scuola elementare, saranno accompagnati da personale adulto, nell’eventualità anche da genitori volontari.
L’iniziativa è stata voluta dall’assessore all’istruzione e cultura Luisella Girardi, che ieri ha incontrato in municipio i genitori per presentare gli accompagnatori, illustrare gli ultimi dettagli e consegnare il giubbetto catarifrangente, offerto da una ditta locale.
Per ora sono attivi due percorsi: la linea Villa e la linea centro. Per ora il viaggio accompagnato riguarda la sola andata, ma, se il riscontro sarà positivo e con crescenti richieste, il Piedibus sarà esteso ad altri percorsi e con il ritorno da scuola a casa. A tutti si chiede puntualità e comportamento responsabile.
L’amministrazione così mira a diminuire il traffico nella zona scuole, far compiere ai bambini attività motoria, responsabilizzarli con conseguente crescita dell’autostima, favorire la socializzazione e il dialogo (anche tra genitori) e far risparmiare tempo e costi alle famiglie. Questo si inserisce in un processo di educazione a stili di vita ecocompatibili: Palazzo Barbieri ci tiene e per il Piedibus investe 8.200 euro.
L’iniziativa era stata annunciata quasi un anno fa: oltre a risolvere certi ingorghi di auto, i bambini si abituino a essere autonomi, ma in compagnia.E.GR.

BresciaOggi didomenica 17 ottobre 2010 – pag. 21

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: